Rappresentazione classiche Siracusa stagione 2018

Il fascino del dramma antico rivive ogni anno nella splendida città di Siracusa e gli spettacoli che vanno in scena al teatro greco infondono un’atmosfera magica ovunque, trasportando cittadini e visitatori indietro nel tempo. L’immagine che la città rimanda al mondo intero è proprio quella di essere profondamente legata al suo teatro, a quella grandiosa cavea che ad oggi è considerata il massimo monumento dell’architettura teatrale antica giunto fino a noi.

La maestosità di tutto ciò è sorprendente, ma lo è ancor di più se si pensa che Siracusa, circa 2500 anni fa, fu uno dei centri più grandi della vita teatrale: fu proprio qui che Eschilo rappresentò i Persiani e Le Etnee, nel 476 a.C., sullo stesso palcoscenico in cui oggi si esibiscono attori di fama internazionale.
Ma il Teatro Greco allora era anche il luogo dove si tenevano le assemblee popolari e i processi e proprio per questo il suo valore nel tempo è entrato a far parte della cultura popolare, che lo ha sempre considerato un elemento imprescindibile della città.

Dramma Antico
Dramma Antico

Ogni anno il Teatro Greco attira tantissimi turisti da ogni dove che accorrono per le rappresentazioni teatrali che vi si susseguono ormai da oltre mezzo secolo con cadenza annuale. In realtà, la prima edizione degli spettacoli risale al 1914, ma il Teatro Greco è tornato a rivivere grazie alle opere di restauro che sono state portate a termine nel 1954, data che segna la restituzione di questo simbolo di Siracusa ai cittadini e al mondo intero.
In questa platea dal fascino unico, dove non ci sono microfoni né altre diavolerie moderne, tutto acquista il fascino del periodo classico e ogni anno ci si può immergere in questo contesto speciale per assistere alle rappresentazioni delle tragedie, che oggi come allora affrontano temi importanti della vita quotidiana.

Eventi della stagione teatrale 2018

Le rappresentazioni classiche della stagione 2018 avranno inizio il 10 maggio e si concluderanno il 18 luglio. Il tema del 54° Festival al Teatro greco di Siracusa sarà La scena del potere e verrà rappresentato attraverso tre nuove produzioni teatrali, le tragedie Edipo a Colono di Sofocle ed Eracle di Euripide e la commedia I Cavalieri di Aristofane. Un grande impegno, quello di quest’anno, che si pone l’obiettivo di replicare i 140 mila spettatori registrati nel 2017 e prosegue proponendo i testi classici con un occhio alla modernità.

Il mito del periodo classico continua ad avere uno strepitoso successo e coinvolge anche numerosissimi giovani che attratti dalla magia di questa cornice non vogliono perdere la strepitosa kermesse.
Il cuore del Festival al Teatro greco di Siracusa sarà costituito dalle due tragedie ‘Edipo a Colono’ di Sofocle, con la regia di Yannis Kokkos ed ‘Eracle’ di Euripide diretto da Emma Dante, e dalla commedia ‘I Cavalieri’ con la regia di Giampiero Solari. Le due tragedie andranno in scena dal 10 maggio al 24 giugno a giorni alterni mentre la commedia è prevista dal 29 giugno all’8 luglio.

 

I temi trattati da Eschilo, Sofocle ed Euripide, i più importanti autori di tragedie, continuano quindi a rivivere per la loro attualità: grazie ai loro personaggi, ricchi di passione e dalla spiccata personalità, gli spettatori oggi possono percepire tutta la filosofia e l’anima degli antichi autori, rivivendo emozioni inedite nella cornice della Magna Grecia.
Il calendario di spettacoli organizzato ogni anno dall’INDA a Siracusa richiama infatti non solo tantissimi Siracusani, ma anche migliaia di turisti che ogni primavera affollano la cavea del teatro greco per assistere agli spettacoli teatrali. Ripercorrere un passato che vive ancora oggi nel presente grazie proprio alle rappresentazioni teatrali è qualcosa di straordinario, un’esperienza unica e molto suggestiva e al tempo stesso una grande attrazione per la città di Siracusa!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.