I solarium e le spiagge di Ortigia e Siracusa, fra città e litorale, sono tutti molto belli e la maggior parte sono a ingresso libero. Il fascino della nostra città e della sua piccola isola circondata dal mare, in estate si fa dorato di sole: un tuffo in acqua è quasi doveroso.

L’isola di Ortigia

Solarium e spiagge, levante e ponente: è tanto piccina Ortigia, ma la sua esposizione al sole vi permetterà di scegliere da quale parte stare.

Insomma, potete godervi il sole della mattina oppure quello del tramonto, farvi il bagno nel placido mare verde acqua che bagna i suoi scogli, passeggiare sul lungomare fra una caletta e l’altra e scoprire panorami diversi e sempre suggestivi.

solarium spiagge
La spiaggia di Calarossa in Ortigia

I solarium e la spiaggia del Lungomare di Levante

Il solarium di Forte Vigliena è un bagno a ingresso gratuito costituito da un’ampia piattaforma dotata di discese al mare e docce per rinfrescarsi. È situato nei pressi del Castello Maniace, antica residenza di Federico II e gode di una splendida vista.

Segnaliamo anche il solarium Nettuno, presso Belvedere San Giacomo.

Non è da meno la  suggestiva spiaggia di Calarossa, anch’essa ad accesso pubblico, ma più raccolta e dalla caratteristica battigia sassosa che esalta i colori del mare più della sabbia stessa.

Le località sono raggiungibili con il bus navetta 1 sul Lungomare di levante.

Il solarium del Lungomare di Ponente

A ponente le strutture del solarium si incontrano scendendo verso i luoghi suggestivi che fanno da cornice alla Fonte Aretusa.

Solarium in città

Uscendo da Ortigia il primo solarium che si incontra è quello dello Sbarcadero Santa Lucia, il panorama è suggestivo: mare aperto da un lato e, proprio di fronte, l’isola di Ortigia che si adagia placida sull’acqua.

Un solarium frequentato con assiduità dai siracusani stessi è situato nella zona nord di Siracusa,  in località Ru Frati (Due Fratelli) nei pressi di via Sicilia raggiungibile percorrendo la pista ciclabile.

A est, invece, i luoghi sono quelli del litorale de I Piliceddi, dalla via Cassia, in zona Mazzarrona.

solarium spiagge
Gli scogli e il mare dei Ru Frati

Le spiagge delle località marine: passaggio a sud ovest

Nello spazio di pochi chilometri l’abitato urbano si trasforma in piccoli agglomerati di villette che seguono la costa verso sud ovest: basta percorrere via Elorina, la Statale 115.

Pochi minuti e le prime spiagge che si incontrano sono quelle dell’Arenella e di Fontane Bianche.
Stabilimenti balneari, spiagge libere, locali e servizi, fra questi anche gli autobus di città numero 21, 22 e 23 di AST, il trenino per Fontane Bianche e la possibilità di usufruire di parcheggi custoditi.

Potete proseguire ancora, farvi il bagno e prendere il sole lungo le coste della penisola della Maddalena, visitando l’Area Marina Protetta del Plemmirio la quale dispone di percorsi naturalistici attrezzati, sentieri, siti archeologici di rilievo.
Le spiagge e calette da scoprire lungo la costa del Plemmirio sono oltre trenta, inoltre, sono presenti anche alcuni stabilimenti privati.

Fra verde e azzurro, scogli e sabbia, arriverete al mare di Punta Asparano, ma non potrete rinunciare a un tuffo nel mare cristallino di Ognina per scoprirne i fondali ricchi e affascinanti. Il porticciolo dei pescatori, due centri per il diving, solarium privati e locali per rifocillarsi e passare la serata, rendono quest’ultima località pienamente vivibile.

Infine, non possiamo dimenticare la Spiaggia della Marchesa, fra la foce del fiume Cassibile e una spettacolare scogliera, è natura selvaggia, ma con un comodo parcheggio a pochi minuti a piedi.

solarium spiagge
Una caletta nell’Area Marina Protetta del Plemmirio

Nel momento in cui scriviamo i solarium sono in costruzione, ma sarà nostra cura aggiornare l’articolo non appena avremo informazioni definitive.

[Immagini del Plemmirio e Ru Frati fonte Wikimedia Commons]

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>